4

4

Olio su Mdf. 4 quadri della misura di 28x38 cm. Olio su mdf realizzato con materiali in rilievo. Dipinto su tutti i lati anche sul retro. Rappresenta i 4 cavalieri dell'Apocalisse. Pezzo Unico. Dimensione totale: 59x79x1,9 cm.

4 parla dei cavalieri dell'apocalisse. Ogni quadro è un cavaliere. Il primo si dice rappresentasse Gesù cristo ecco il perché della rappresentazione con il filo spinato. Tiene un arco nella sua mano, cavalca un cavallo bianco (sul retro del quadro) e rompe il primo sigillo. Sui lati dei quadri ci sono scritti in latino il colore dei cavalli e ci sono sette sigilli di cera lacca alla quale sono legati i cavalli sul retro. Nel primo quadro il primo sigillo è rotto, nel secondo due sigilli rotti e cosi via. Sul retro di ogni quadro è segnato una citazione del passaggio dell'apocalisse che narra l'arrivo del cavaliere, grazie alla rottura del sigillo corrispondente. Ogni cavaliere cavalca un cavallo di colore diverso, ecco perché ogni quadro ha sul retro un cavallo diverso legato con le corde ai sigilli. il secondo è il signore della guerra e ha una maglia di ferro sugli occhi e la spada sulla mano (orecchino). Il terzo è la carestia, ha una benda di iuta sugli occhi (dove si tenevano le monete), la bocca cucita perché non mangia, e tiene una bilancia in mano. Il quarto cavaliere dell'apocalisse è la morte, è un telo di lino (con cui si coprivano i morti una volta) a coprire il volto e in mano non brandisce niente.

cit. "1. E vidi, quando l’Agnello sciolse il primo dei sette sigilli, e udii il primo dei quattro esseri viventi che diceva come con voce di tuono: «Vieni». 
2. E vidi: ecco, un cavallo bianco. Colui che lo cavalcava aveva un arco; gli fu data una corona ed egli uscì vittorioso per vincere ancora.
3. Quando l’Agnello aprì il secondo sigillo, udii il secondo essere vivente che diceva: «Vieni». 
4. Allora uscì un altro cavallo, rosso fuoco. A colui che lo cavalcava fu dato potere di togliere la pace dalla terra e di far sì che si sgozzassero a vicenda, e gli fu consegnata una grande spada.
5. Quando l’Agnello aprì il terzo sigillo, udii il terzo essere vivente che diceva: «Vieni». E vidi: ecco, un cavallo nero. Colui che lo cavalcava aveva una bilancia in mano. 
6. E udii come una voce in mezzo ai quattro esseri viventi, che diceva: «Una misura di grano per un denaro, e tre misure d’orzo per un denaro! Olio e vino non siano toccati».
7. Quando l’Agnello aprì il quarto sigillo, udii la voce del quarto essere vivente che diceva: «Vieni». 
8. E vidi: ecco, un cavallo verde. Colui che lo cavalcava si chiamava Morte e gli inferi lo seguivano. Fu dato loro potere sopra un quarto della terra, per sterminare con la spada, con la fame, con la peste e con le fiere della terra."

    0